Enter your keyword

LA SERIE CLASSICA DI HUBTEX SI RINNOVA E SI PREPARA PER IL FUTURO: ECCO PHOENIX

Design, risparmio energetico, ergonomia e automazione per i carrelli elevatori multidirezionali di ultima generazione.

LA SERIE CLASSICA DI HUBTEX SI RINNOVA E SI PREPARA PER IL FUTURO: ECCO PHOENIX

LA SERIE CLASSICA DI HUBTEX SI RINNOVA E SI PREPARA PER IL FUTURO: ECCO PHOENIX

Design, risparmio energetico, ergonomia e automazione per i carrelli elevatori multidirezionali di ultima generazione.

Le caratteristiche principali dei carrelli elevatori multidirezionali Hubtex si sposano con le innovazioni che caratterizzano la nuova serie Phoenix e la rendono sempre più all’avanguardia e pronta per le necessità anche dei magazzini più evoluti.

NUOVE CABINE ERGONOMICHE PER IL MASSIMO COMFORT DELL‘OPERATORE

Le cabine dei modelli Phoenix offrono la miglior visibilità panoramica di serie della loro classe e un ingresso in cabina ottimizzato:

  • facilità di accesso grazie alla maniglia supplementare
  • montanti ad alta visibilità grazie al riposizionamento dei rinforzi colonna
  • parabrezza panoramico grazie all’assenza del piantone lato montante nella maggior parte delle varianti cabina
  • joystick orientato verticalmente e nuovo poggiabraccio come caratteristica standard ove possibile

Il design è basato sulla cabina del modello Maxx, già vincitore di premi per l’ergonomia.

Queste caratteristiche si aggiungono alle standard: computer di bordo HIT 3, cabina montata su supporti antivibranti, joystick per il controllo di tutte le funzioni idrauliche e con switch di direzione integrato.

STERZO COMPLETAMENTE ELETTRICO PER IL RISPARMIO FINO ALL’85 % DI ENERGIA

Phoenix è il primo carrello multidirezionale elettrico disponibile con sterzo completamente elettrico (in optional):

  • riduzione al minimo dei rumori legati alle operazioni di sterzo
  • riduzione significativa del consumo di energia

Se -85% vi sembra un dato eccessivo, ecco perché non lo è: si tratta di una stima realistica, poiché i motori lavorano solo in caso di effettivi movimenti dello sterzo. Durante la guida frontale intervengono solamente con piccole correzioni di sterzata, riducendo il consumo di energia a zero grazie al mantenimento dell’angolo di sterzo.

Nel sistema di sterzo idraulico, invece, la pompa deve funzionare continuamente per fornire la pressione necessaria ad ogni potenziale operazione di guida. Di conseguenza, anche in assenza di movimenti effettivi, si verifica un certo consumo di energia senza reali benefici. Inoltre l’efficienza dei motori elettrici è chiaramente superiore rispetto a quella dei sistemi con componenti idraulici. Il bilancio energetico risulta anche leggermente migliore perché il sistema idraulico utilizza un po’ più di energia per sterzare, anche quando utilizza poco olio.

NUOVE BATTERIE CON SOSTITUZIONE SEMPLIFICATA

Batterie al piombo acido con design uniforme di tutti i cassoni e dei coperchi, con sistema Lift-O-Mat disponibile come in precedenza e con coperchio con maniglia per apertura e chiusura rapida e sicura.

Batteria agli ioni di litio (in optional) con design basato sulle batterie al piombo acido, intercambiabili con le batterie standard; operazione agevolata dal dal kit per cambio rapido.

CARRELLI PRONTI PER LA GUIDA AUTOMATICA

La nuova generazione di carrelli elevatori multidirezionali Hubtex Phoenix è pronta per l’automazione, grazie a un’ampia gamma di sistemi interconnessi:

  • sistemi di assistenza
  • soluzioni semi-automatiche
  • veicoli automatizzati
  • sistemi completamente automatici.

In futuro, anche compiti complessi potranno essere portati a termine in modalità automatica e gli elevatori multidirezionali saranno completamente integrati nei processi di produzione automatizzati.
In particolare, i clienti con alti turnover trarranno grandi benefici da questi sistemi: costi ridotti, minori costi operativi e flussi logistici ottimizzati per un generale incremento di efficienza.
Tante le opzioni possibili con Phoenix: iniziando da semplici dispositivi di controllo e sicurezza, passando ai vari sistemi di navigazione, fino alla vera e propria automazione delle operazioni. L’automazione è realizzabile anche attraverso fasi progressive.

SCOPRI IL FUTURO

    * campi obbligatori

    POST YOUR COMMENT

    Your email address will not be published.